sabato 17 ottobre 2015

Doctor Who Series: Rose Tyler (aka Billie Piper) inspired make up

Non sono mai stata una grande appassionata di telefilm e serie TV e quelle poche che mi appassionavano e destavano in me interesse risultavano così underground e di scarsa "qualità" (anche se ben realizzati) per la massa e dunque venivano cancellate dopo la prima stagione.
Sì, sono stata un po' sfigatella con i telefilm.
Una "mainstream" che ha letteralmente accalappiato la mia attenzione è la serie britannica "Doctor Who", che seguo da realtivamente poco tempo ma che mi ha già fatto diventare una fan patita e accanita della serie, così ho deciso di aprire questa rubrica ispirata maggiormente alle numerose companion del dottore che ha al suo fianco durante i viaggi nel tempo e non potevo non partire se non con quella che più mi ha affascinata e a cui sono molto legata: Rose Tyler.

Immagine presa da Google.

Rose è una delle companion ritenute inutili dai più, ma che per me presenta un carattere davvero speciale ed unico: sfacciata, tosta, sensibile quando c'è da esserlo e a tratti coraggiosa, intuitiva, simpatica, solare... insomma, giusta e dalle ottime qualità per me. Tra l'altro, io la trovo davvero una ragazza bellissima (e il fatto che se avesse fatto coppia con 10th sarebbe stata più che perfetta, ma questa è un'altra storia).
Il suo trucco è molto semplice: mascara in grandi quantità e matita nera all'interno dell'occhio; blush e terra e un MLBB sulle labbra a volte rosato, a volte pescato. Spesso la piega non è nemmeno definita.
Il Make Up a cui mi sono voluta ispirare è questo:

Immagine presa da Google.

Immagine presa da Google.

Giocato su toni caldi e aranciati e sguardo intenso, condito da abbondante mascara (qualsiasi immagine ricercherete di lei, avrete in primo piano queste ciglia assurde, voluminose, lunghe e a volte piene di grumetti XD)
Dopo il primer, passaggio obbligatorio per una palpebra oleosa come la mia, ho definito la piega con un marroncino medio (Matt Gallagher di TheBalm) facendo questa sfumatura indirizzata verso le tempie; l'ho ripassata con Peach Velvet ma, dato il risultato deludente, l'ho intensificato con Petra e Gipsy (di Mulac) per dare un tocco più aranciato al tutto.
Sulla palpebra mobile ho applicato un color panna lievemente satinato.
Ho scurito la piega con un marrone freddo (Matt Ramirez) e successivamente ho delineato l'occhio con una matita nera morbida sfumandola sia sulla palpebra, all'attaccatura delle ciglia, che in basso nella rima inferiore, in questo caso con Peach Velvet. All'interno di essa, ho applicato la mia matita nera preferita, la Bombay Black ed ho esagerato con enormi dosi di mascara: Maximum Volume + Maximum Definition entrambi di Essence.
Per il viso, prima del fondotinta, ho applicato un primer opacizzante, dato che lei sembra avere questa pelle perfettamente mat in ogni puntata ed ho esagerato anche col blush: POP POP Don't You Want Me? (Balm Jovi). Ho realizzato anche un contouring con una terra fredda scaldando l'incarnato con una più calda e aranciata.
Sulle labbra ho fatto un mix che non si avvicina nemmeno lontanamente a quello indossato in foto: ho difatti mischiato 3 rossetti essence (un corallo, un nude rosato ed un marroncino) finendo poi per schiarire il tutto con Mou di Mulac e renderlo più "naturale" ma con una punta di corallo. Tutti i rossetti sono stati tamponati per avere un effetto opaco.



Oplallà! Il mio faccione è tornato! Vi chiedo scuDO e prometto che non accadrà più.



Tutto sommato, questo look è ottimo anche per il giorno in quanto non presenta caratteristiche troppo forti o marcate ed è abbinabile anche a rossetti più strong (non eccedete col blush come ho fatto io, ovviamente).

Vi piace il trucco? Ditemi che piace anche a voi il Doctor Who (e ditemi anche per quale attore avete una crush pazzesca XD).

Ciau!

2 commenti:

  1. Decisamente un make up sfruttabile, considerati anche i tuoi colori. Comunque non ho ancora visto questa serie, ma ne ho sentito parlare molto bene :)

    RispondiElimina
  2. su di te è tranquillissimo e perfetto!

    pure io sono a corto di Dottore come Foffy...

    RispondiElimina