martedì 6 ottobre 2015

Review: My MAC eyeshadows.

Buonsalve a tutte!
Oggi sono qui con una nuova recensione sui miei due ombretti Mac, gli unici che possiedo.
Ho deciso di acquistarli in refill per praticità e spazio e per iniziare a crearmi una mia palette personalizzata. Questi si possono acquistare sul sito ufficiale, negli store/corner dell'azienda o semplicemente telefonando ad uno di essi con una spedizione di €5.
I refill hanno un costo di €14 e hanno una quantità totale di 1,5 grammi, contro gli ombretti in cialda basici dal costo di €18 ma con la medesima quantità.
Nello specifico, oggi voglio parlarvi di Parfait Amour e Plumage.


Partiamo dal primo: Mac lo descrive come un blu-viola dal finish Frost (sì, per chi non lo sapesse anche ombretti e Blush hanno finish diversi) e non mi trovo completamente d'accordo. La quantità di blu che riesco a percepire è davvero bassa, lo definirei come un violetto medio, sicuramente freddo, dalla caratteristica interessante dei riflessi rosati compresi al suo interno.
Scoperto e subito amato grazie a Misato e ad i suoi stupendi look con lui, e poi sono una patita degli ombretti viola, specie se con qualche riflesso particolare al loro interno, l'ho subito acquistato.
Di seguito gli swatch:


Vi dico che per me è stato quasi impossibile catturarne i riflessi rosa, nonostante muovessi continuamente la mano per cercare di coglierli al meglio sotto diverse luci ma, purtroppo, questo è il massimo che sono riuscita a fare.
A parte il fatto che si è sgretolata una parte e, se non sto attenta, rischio di romperne altre, la qualità mi ha lasciata con l'amaro in bocca: con qualsiasi base e pennello io lo applichi, non riesco ad ottenere un colore pieno e vibrante, tranne con una matita tono su tono ma così facendo si perdono molto i riflessi che lo rendono unico. Di per sè, l'ombretto è già poco scrivente, difatti gli swatches sono stati fatti prendendone una generosa quantità e stratificando il prodotto. Poco male, direte voi, si può bagnare; infatti il più delle volte lo utilizzo così se decido di non utilizzare una matita colorata, ma il problema è la qualità che raggiunge dopo poco tempo che lo si ha sulla palpebra: si ingrigisce concentrandosi al centro della palpebra mobile o, qualora voleste sfumarlo in piega, vi anticipo già che perderete tempo: non c'è storia, non si vede. Lascerà una scia lievissima di riflessi ma il colore così come lo vedete nella cialda non lo avrete mai.
Come dicevo, col passare delle ore, oltre a diventare grigiastro e a perdersi dai bordi, i riflessi scompaiono del tutto lasciando un colorino smorto che è un grandissimo MEH.
Di seguito qualche comparazione con ciò che più pensavo potesse assomigliarvi (e che, ovviamente, ho in casa):

Parfait Amour; Lilac Wonder; Grifter; Madreperla

Come potete vedere da questa foto, i riflessi degli altri ombretti sono subito percettibili e più semplici da catturare in foto. Parfait Amour sembra, in confronto, non averne.
L'ho paragonato a Lilac Wonder e Madreperla di Nabla e Grifter della Urban Decay. Lilac Wonder è più freddo ed ha riflessi blu; Grifter è un violetto molto più chiaro di P.A. ma anch'esso ha riflessi azzurri/verde acqua; Madreperla non c'entra effettivamente nulla accostato ai precedenti, ma era giusto per farvi apprezzare i suoi riflessi colti in foto rispetto a quelli di P.A. che non sono riuscita a catturare.
Pessimo ombretto. Una volta terminato, non credo lo riacquisterò.


Passando a Plumage, Mac lo descrive come un "Blu-petrolio" e non riesco a trovarmi più che d'accordo, aggiungerei con un'evidente base scura, quasi nera. Il suo finish è mat.
E' un colore davvero molto particolare ed è stato uno dei primi che ha destato il mio interesse, difatti ho colto subito l'occasione quando ho potuto acquistandolo.
Altra cocente delusione: per quanto sia pigmentato, anch'esso va costruito per bene per evitare macchie e chiazze di colore disomogenee sull'occhio; sfumarlo per bene è davvero difficile per i motivi di cui sopra e non è setoso al tatto, ma ha una trama percettibile al tatto e, per questo motivo, prelevandolo, sfarina un po'.
Di seguito gli swatches.


L'unico ombretto che me lo ricordava lontanamente è Babylon di Nabla ma, come potete vedere, non sono affatto parenti e qui si nota quanto sia più spento e meno brillante (anche a causa del finish) rispetto ad esso.
Non si può parlare di una vera e propria comparazione, vedete da sole le differenze abissali che concorrono tra questi due ombretti.


Anche questo, una volta terminato (sperando di riuscirci) non verrà riacquistato.

Dopo aver provato questi due ombretti ed averne tratto una conclusione piuttosto deludente sono molto scettica sull'acquisto di altri ombretti Mac. Forse avrò beccato gli unici "sfigatelli" e poco performanti, non saprei spiegarmi altrimenti.

Voi ne avete? Che rapporto concorre tra voi? Amore o odio?
Consigliatemene qualcuno da swatchare.

Alla prossima!

6 commenti:

  1. Mi dispiace che non ti sia trovata bene, ma non scoraggiarti. Ti invito a dare un'occhiata a Cranberry, ce l'ho ed è magnifico sia come colore che come texture. Sono certa poi che ti donerebbe molto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che punto sugli illuminanti e qualche colore di transizione e, ovviamente, Cranberry che avevo già puntato perchè mi piace molto il colore, però ho paura che somigli a qualcosa che ho già in casa (tipo Daphne 2 di Nabla).
      Sicuramente da ora in poi li swatcherò prima di acquistarli a scatola chiusa XD

      Elimina
  2. A me non ispirano molto gli ombretti mac. Make up pleasure ha sempre parlato male di plumage. E parfait Amour so che è un terno al lotto. Mi ispira solo nylon xD ahahah ma ho etoile di neve che è enorme e stupendo. Quindi ciao. Grifter di che marca è?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grifter è della UD. :)
      No ma infatti anche io adesso punto solo qualche illuminante o qualche colore particolare... vedremo un po'!

      Elimina
  3. mi spiace che tu ti sia trovata male con l'amore mio, io continuo a trovarlo meraviglioso, scrivente e facile da usare.
    Non l'ho mai usato bagnato in tanti anni (la mia prima cialda risale alla fine del 2010 mi pare), né con basi particolari.
    E trovo che di blu ne abbia parecchio, un viola medio non può essere così freddo ^^

    In generale ho parecchi ombretti MAC (di vari tipi e formule) e mi piacciono quasi tutti quelli che ho in casa, tanto che continuo a comprarne.

    RispondiElimina
  4. Condivido pienamente la tua recensione, Plumage davvero pessimo! Peccato perché il colore è fantastico!

    RispondiElimina