lunedì 22 febbraio 2016

Another Grugny Eye Look (e sproloqui sulla comfort zone)

In questi giorni mi sono interrogata, dopo aver letto questo articolo di Make Up Pleasure, su quale fosse la mia comfort zone. Ci sono persone che spesso si sentono a proprio agio utilizzando una gamma di colori molto vasta ed estesa, chi utilizza solo marroni e colori neutri o chi utilizza colori complementari per sentirsi bene. Pensandoci non mi sono mai truccata nello stesso modo per più di una volta, ma mi piace variare e sperimentare con i colori e con varie gradazioni del marrone, ma effettivamente c'è sempre una "serie" di toni su cui faccio affidamento spesso e mi ci sento bene, dunque ho provato a ricreare un make up con essi ed effettivamente mi sono sentita a mio agio. Il look in questione è questo:



I toni sono sul vinaccia, marrone caldo e borgonga, ed una sottile linea nella rima ciliare inferiore di marrone scuro freddo. Un look molto grunge a parer mio, ed è questa la tipologia di look che mi piace indossare e che porto con maggiore soddisfazione (e, non a caso, questi colori mi fanno anche risaltare l'iride).
Questo è uno delle tante variazioni che può avere un make up Grunge, la mia preferita è questa perchè funziona in varie fasi della giornata. Con questo, di sera, appaio un po' stanca, ma si può ovviare al problema cambiando colore nella rima ciliare inferiore ed utilizzarne uno più freddo o acceso.
Questo per quanto riguarda il trucco occhi.
Sulle labbra mi faccio decisamente meno pensieri e scelgo il rossetto in base al mio umore o al colore che mi va di indossare. Solitamente vado a periodi (questo è il periodo del rosa, che su una carnagione calda come la mia fa a pugni, ARGH). Spesso ricorro ad uno dei miei preferiti del momento (che scoprirete presto qual è) e mi piace particolarmente con questa tipologia di trucco occhi.


Ragazze, qual è la vostra comfort zone nel make up? Parlatemene che sono curiosa :)